Recovery Toolbox for Flash - Guida in linea

Recovery Toolbox for Flash (Scarica) è creato appositamente per recuperare i file eliminati da supporti rimovibili che usano il file system FAT (FAT12/FAT16/FAT32).

Il programma consente di recuperare i dati da:

  1. Secure Digital Card (schede SD)
  2. xD Picture Card
  3. CompactFlash (tipo I/II) (schede CF)
  4. Sony Memory Stick
  5. Multimedia Card (schede MMC)
  6. PC Card
  7. Smart Media Card
  8. IBM MicroDrive
  9. Flash Card
  10. Flash drive
  11. USB drive
  12. Dispositivi di archiviazione USB (con file system FAT e FAT32)
  13. Camere digitali
  14. Unità floppy
  15. E altri

Recovery Toolbox for Flash consente di ripristinare foto digitali, filmati, file video e audio in vari formati, nonché documenti, messaggi e altri tipi di dati.

L'interfaccia del programma è realizzata in forma di procedura guidata ed è estremamente semplice da usare.

Recovery Toolbox for Flash è distribuito sotto licenza try-before-buy (prova prima di comprare). La versione demo non registrata permette di salvare solo i primi cinque file recuperati. Dopo la registrazione, il programma non avrà alcuna limitazione del volume dei dati da recuperare.

Recupero dei file eliminati da supporti rimovibili con l'aiuto di Recovery Toolbox for Flash

Per recuperare i file eliminati:

Passaggio 1. Selezionare l'unità di origine (disco)

Una volta avviato, Recovery Toolbox for Flash rileva tutti i dispositivi (unità esterne) che usano il file system FAT connessi al computer. Tutti i dispositivi rilevati si visualizzano nella prima finestra di dialogo.

L'utente deve selezionare le unità dove sono archiviati i file da recuperare. Dopo aver selezionato il dispositivo desiderato, premere su Next (Avanti) per continuare.

Passaggio 2. Selezionare la cartella per il salvataggio dei file recuperati

Usare la seconda finestra di dialogo per specificare la cartella per il salvataggio dei dati recuperati.

Attezione:
  1. Non è possibile salvare i file nella stessa unità dalla quale sono stati recuperati.
  2. Deve essere sufficiente lo spazio libero nell'unità dove si desidera salvare i file recuperati. Lo spazio disponibile deve essere superiore allo spazio che i file recuperati attualmente occupano nell'unità di origine.

Cliccando sul pulsante Next (Avanti) si avvia il processo di recupero dei dati. La lettura dei dati, l'analisi e la scansione necessitano di un certo tempo. Lo stato di avanzamento sarà visualizzato attraverso una finestra popup. Una volta completato il processo, il programma aprirà automaticamente la finestra di dialogo successiva.

Passaggio 3. Selezionare i file da salvare

Nella finestra sarà possibile vedere l'elenco dei file recuperati. È possibile salvarli tutti oppure selezionare quelli che si desidera salvare.

Nota: Se il recupero di alcuni file potrebbe non riuscire, tali file saranno evidenziati in grigio. Cliccando sul pulsante Save (Salva), si avvia il salvataggio dei file selezionati.
Passaggio 4. Visionare i risultati

Nell'ultima finestra di dialogo sono visualizzati l'elenco dei file selezionati e il risultato del salvataggio. Se il file è stato salvato con successo, accanto al nome file sarà visualizzata la dicitura saved (salvato) in verde. Altrimenti, sarà visualizzata la causa del mancato salvataggio del file.

Che cosa è un file system FAT?

File Allocation Table (tabella di allocazione file). I vecchi sistemi operativi (per esempio, Windows 95/98/Me) usavano una tabella di allocazione dei file per archiviare i dati sulla locazione dei file. Si usa anche oggi in camere digitali e in supporti rimovibili vari.

Per esempio, il file system FAT 16 era usato nei sistemi operativi MS DOS/Windows 95 e aveva un limite massimo di 2 GB sulla dimensione del disco rigido. A partire da Windows 95 OSR2, esiste il file system FAT32 che supporta partizioni su dischi fino a 4 GB.